MU.S.A. 2016-LA METAMORFOSI

MUrales Social Art - ottobre 2016 - presso C.F.P. di Gallarate

I partner del progetto FILO DI PERLE, con il contributo di Fondazione CARIPLO e del Comune di Gallarate Ass. alla Cultura e ai Servizi Sociali, e in collaborazione con la Direzione Scolastica del Centro di Formazione Professionale di Gallarate, promuovono la realizzazione dell'azione "MU.S.A. 2016-LA METAMORFOSI", a cura della Cooperativa sociale NATURart, primo passo di una progettualità triennale che si concluderà nel 2018.

 

Nel corso dell'anno 2016 la Cooperativa NATURart, attraverso le diverse progettazioni attive sul territorio di Gallarate, ha coinvolto un gruppo di adolescenti nella progettazione e realizzazione, nelle prime settimane di ottobre, di un murales eseguito sotto la guida di artisti professionisti presso il Centro di Formazione Professionale di Gallarate. Tale azione si prefigge di offrire momenti di benessere condiviso, che facilitino la collaborazione di gruppo, di stimolare la partecipazione attiva dei giovani del territorio e la progettualità individuale e di gruppo, di far emergere le potenziali competenze artistico-creative di ognuno, sviluppando la capacità di tenuta rispetto al compito assegnato.

Il tema della metamorfosi

Il tema scelto per l'anno 2016, congiuntamente dai formatori della Coperativa NATURART, dagli artisti coinvolti e dai ragazzi del gruppo di lavoro, è stato "LA METAMORFOSI", celebre racconto di Franz Kafka.

Il concetto di metamorfosi è parso particolarmente centrato rispetto alla fase di vita dei ragazzi - l'adolescenza rappresenta l'età del cambiamento e della trasformazione per eccellenza – e adatto ad essere applicato in modo versatile sia alle biografie dei ragazzi coinvolti sia a quella di ogni persona che poi da spettatore fruirà dell'opera realizzata. L'idea del cambiamento possibile, in un ottica che ci si augura positiva, è stata affrontata e indagata in modo approfondito dal gruppo, così che ogniuno potesse esprimere il proprio immaginario e colorare con la propria storia e le proprie emozioni il concetto di metamorfosi proposto.

In particolare, dalla lettura dell'opera di Kafka i ragazzi sono stati portati a riflettere su diverse tematiche esistenziali e sociali, quali ad esempio il cambiamento di forma e il rapporto tra forma e sostanza, la dinamica esistente tra il proprio cambiamento e quello degli altri, il rapporto tra condizionamento sociale e scelte compiute, il desiderio di accettazione e appartenenza a un gruppo (sociale, amicale, familiare, ecc.), l'importanza dell'autodeterminazione, la paura della solitudine e dell'isolamento.

Il disegno e il suo significato

Il disegno eseguito si sviluppa in una sequenza di immagini in cui un figurativo umano muta nel figurativo di un insetto; simbolicamente si vuole rappresentare così chi si è e cosa si rischia di diventare agli occhi della comunità.

Per aumentare l'appeal e la potenza comunicativa del disegno si è pensato di utilizzare sullo sfondo il "dislike" (pollice verso il basso) come simbolo della disapprovazione della comunità. Rappresenta ciò che gli altri considerano negativamente e che, inevitabilmente, condiziona ogni individuo; un volano del mutamento interiore ed esteriore. 

L'intenzione non è quella di dare un'accezione negativa al mutamento e alla trasformazione, ma di evidenziare un monito importante rispetto al rischio di influenze pericolose in un età di importanti cambiamenti.

Agenzia Formativa della Provincia di Varese

Il Centro di Formazione Professionale (CFP) di Gallarate – Agenzia Formativa della Provincia di Varese – ha aderito con entusiasmo alla proposta mettendo a disposizione il muro di cinta (lato Via Stragliati) e i locali necessari alle esigenze degli artisti e dei ragazzi, ma soprattutto inglobando questa iniziativa all’interno di un progetto didattico di Unità Formativa che verrà svolto dagli allievi del secondo anno dei settori Orafo, Meccanico e Accoglienza. Questi allievi produrranno manufatti ispirandosi al tema del “murales” e organizzando l’evento inaugurale che a breve concluderà l’esperienza.

La realizzazione dell'opera sarà documentata fase per fase dalla REDazione Multimediale del progetto Filo di Perle e comunicata attraverso il sito di progetto e i principali social network. Al termine dei lavori, inoltre, è previsto un evento comunitario di inaugurazione che verrà comunicato prossimamente.

Guarda l'intervista realizzata al Prof. Manara

Guarda l'intervista agli artisti C. Sonda e F. Vicari e a Naturart

Ecco dove si trova! Vieni a vederlo!